Richard ed il Drago

E’ in corso il Comic-Con e come ogni anno qualcosa da quella fantasmagorica convention mi colpisce come una trave in fronte.

Dopo la fama acquisita con LO HOBBIT, Richard Armitage è piuttosto richiesto. Ne son felice, sia per lui sia che per me (almeno me lo posso gustare più spesso in ogni salsa). Recentemente è entrato a far parte del cast di HANNIBAL, telefilm sull’inquietante Hannibal Lecter (presente Il Silenzio degli Innocenti?), nei panni di Red Dragon. A riguardo non ho mai letto il libro di Thomas Harris nè vista la trasposizione cinematografica, ma sono curiosa di vedere l’interpretazione di Richard.

Accendo il cellulare e, comoda comoda, mi spulcio i vari social gustandomi la tranquillità del mio letto in una calda domenica mattina. Ed improvvisamente quest’immagine mi fa sciogliere come un gelato al sole.

Richard con un draghetto rosso di peluche. Vi giuro, ci son rimasta secca.

Sapete che sto lavorando (part-time ormai) sul libro. Da qualche parte ho anche accennato al fatto che TUTTO è nato grazie a (o per colpa di, a seconda dei momenti) Richard Armitage. E’ stato lui ad ispirarmi uno dei personaggi principali e fondamentali della storia: lo stregone Mirohaar che racchiude in sè lo spirito del drago.

Già con Thorin e Smaug avevo avuto un personale divertimento nel vedere Richard ed un drago interagire sullo schermo.

Ma adesso questa foto tenerissima direttamente dal Comic-Con… no, non ce la faccio. E’ un attentato alla mia sanità mentale oltre che un ulteriore messaggio cosmico a proseguire questo cavolo di libro.

Per chiudere, aggiungo solo una cosa: grazie Richard.

 

 

Lascia un commento