Mass Effect Andromeda: Lorca Ryder

Partiamo dal presupposto che sono scandalosamente impedita quando si tratta di puntare un’arma e sparare, oltre che riuscire a far andar dritto qualsiasi veicolo dotato di motore. Pertanto il mio primo impatto con Mass Effect Andromeda è stato a dir poco traumatico.

Arrivare dalle atmosfere fantasy di Dragon Age Inquisition, dove ormai sono di casa, e ritrovarmi catapultata violentemente in un futuro di astronavi, equipaggiamenti bellici vari e alieni mai visti credo abbia influito molto sulla mia prima impressione, che è stata chiaramente non buona.

Questo succedeva a luglio dello scorso anno, quando ancora Lorca non esisteva. Ma andiamo con ordine.

Tutto ebbe inizio con Skyler Ryder, il mio primo Pathfinder.

Un post condiviso da Nim Tara (@nim.tara) in data:

Volevo un personaggio caruccio e tenero al quale affezionarmi, e per i primi minuti di gioco è stato così. Poi ho notato che la qualità della grafica mi urtava i nervi in quanto c’erano fastidiosi aloni intorno ai personaggi, i movimenti facciali non erano fluidi e la pelle di Skyler pareva quella di un vecchio di settantanni ma con i brufoli.

Ma mi son detta “vai avanti Nim. Sei abituata con Inquisition, devi solo abituarti.”

Fatto sta che mi son concentrata sulla trama e sui tasti da pigiare, sulle abilità da sviluppare e nel mandare a memoria i personaggi che comparivano mano a mano. E niente, ero talmente impedita che dopo poche ore avevo già lasciato perdere, ma pensai fosse colpa del fatto che in quel periodo ero piena di lavoro e il dovermi concentrare su qualcosa di nuovo mi mandava il cervello in fumo.

Ci riprovai un paio di mesi dopo, riprendendo da dove avevo lasciato perchè mi dispiaceva non andare avanti. Smanettando con le impostazioni finalmente ero riuscita a migliorare la qualità video e ad eliminare quel maledettissimo alone bianco (che poi, perchè lo hanno inventato?!).

Un post condiviso da Nim Tara (@nim.tara) in data:

E niente, non riuscivo ad appassionarmi a questo gioco. Non capivo la storia, non riuscivo a sparare, i punti abilità li mettevo a caso. Nemmeno il faccino tenero del mio Ryder mi invogliava a spendere altro tempo davanti allo schermo. Tolsi il gioco dalla PS4 e a malincuore mi diedi per sconfitta.

Ovviamente non è finita qui.

Mi succede spesso (sempre) con Netflix che una serie mi faccia schifo dopo nemmeno mezz’ora, ma se ripresa dopo qualche mese io non ne possa fare a meno. Ne è un esempio The Expanse, che ho spento dopo dieci minuti del primo episodio per fastidio e del quale adesso attendo con ansia la terza stagione.

Quindi mi son detta “diamo un’altra possibilità a questo gioco.”

Data la mia rinomata incapacità nelle missioni, avevo incasinato talmente tanto la partita di Skyler che non sapevo come uscirne. Non volendo cancellare il personaggio, ho deciso di crearne uno nuovo.

Ed è così che è nato Lorca.

Un post condiviso da Nim Tara (@nim.tara) in data:

In quel periodo mi stavo appassionando a Star Trek Discovery, ed essendo un’estimatrice di lunga data di Jason Isaacs, scelsi il nome del capitano per battezzare il mio nuovo Pathfinder che, avendo pure un’aspetto piuttosto latineggiante, a mio parere ci stava a pennello.

Questa volta mi sentivo meno impedita perchè conoscevo già gli eventi e la maggior parte dei personaggi. Così ho avuto modo di affezionarmi a Lorca e… CIAO. Me ne sono innamorata. Il che mi ha portata a cercare di capirlo come personaggio e di dargli una sua personalità e… BOOM. Finalmente ero dentro il gioco.

Devo ammettere che la qualità espressiva non si avvicina neanche minimamente alla perfezione di Inquisition, ma i dettagli di oggetti e scenari sono fantastici oltre all’ottima qualità registica delle cut-scenes. Buona colonna sonora, soprattutto il tema di apertura del gioco: ipnotico e malinconico al punto giusto.

Ma quello che mi invoglia a giocare è lui, il mio Lorca, con quegli occhioni meravigliosi e le sexy treccine.

Un post coniviso da Nim Tara (@nim.tara) in data:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un post condiviso da Nim Tara (@nim.tara) in data:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Adesso sono al 23% del gioco e attendo con ansia il decollo della romance… ma di questo ne parleremo nel prossimo articolo (ovvero quando avrò qualche dettaglio in più hehe).

 

 

 

Lascia un commento